Menu

UNA STORIA LUNGA PIÙ DI 1000 ANNI

Scopri i nostri borghi

Caminata, Nibbiano e Pecorara e i tanti centri abitati che costellano il nostro territorio hanno un lungo passato: fecero parte degli antichi possedimenti dell’abbazia di San Colombano di Bobbio, passarono poi sotto al dominio del ducato di Milano e del ducato di Parma e Piacenza. Furono comuni autonomi dal dopoguerra fino al 2018 quando, su volere della popolazione, si diede vita ad un unico comune, quello di Alta Val Tidone, con un obiettivo di crescita e sviluppo per tutta la vallata.

Tra i loro vicoli, nelle chiese e negli edifici si respira la storia e la cultura delle nostre radici.

Preistoria

Insediamenti neolitici

Alcuni ritrovamenti hanno testimoniato che Alta Val Tidone fu territorio di insediamenti neolitici

Epoca romana

Nibbiano e Caminata passarono sotto il dominio romano

Nibbiano al tempo fu battezzata in “Curte Neblani” e Caminata fu un abitato rurale dove furono rinvenuti resti di una fornace

Epoca altomedievale

18 luglio 929: il passaggio di San Colombano

In epoca altomedievale Caminata, Nibbiano e Pecorara e le zone circostanti fecero parte degli antichi possedimenti dell’abbazia di San Colombano di Bobbio.
Il giorno 18 luglio 929 passò a Nibbiano l’arca contenente il corpo di san Colombano durante la traslazione della salma da Bobbio a Pavia e ritorno a Bobbio: da qui la scelta di proclamare “San Colombano” come patrono del Comune di Alta Val Tidone

X secolo

Territorio di Castelli

Lungo tutto il percorso del Tidone vennero costruiti diversi castelli, tra i quali quelli di Nibbiano, ancora oggi esistente, di Trebecco e di Montemartino, di quest’ultimi rimangono però pochissimi resti.

XIV secolo

Dominio della Famiglia Dal Verme

Il territorio della Val Tidone, tra cui i territori di Caminata, Pecorara e Trebecco, sotto al dominio di Gian Galeazzo Visconti fu concesso a Jacopo Dal Verme, il quale era stato suo fedele capitano e consigliere. Quest’area entro così a far parte dello stato Vermesco.
Nibbiano, invece, divenne parte del ducato di Parma e Piacenza.

XV – X Secolo

Scontri fra ducati

In quest’arco di tempo i territori di Pecorara, Nibbiano e Caminata passarono più volte sotto a domini differenti, tra cui il Regno di Sardegna, il ducato di Parma e Piacenza e la provincia di Pavia.
Il comune di Caminata fu addirittura soppresso, diventando parte del comune di Nibbiano.

1950

Comune di Caminata

Fu ripristinato il Comune di Caminata che era diventato parte del territorio pavese.
Nacquero quindi tre comuni autonomi: Caminata, Nibbiano e Pecorara.

2017

Referendum

Si tenne un referendum sull’unione dei tre territori in un unico Comune che vide un risultato positivo.
In tale occasione fu deciso anche che il nuovo comune avrebbe preso il nome di “Alta Val Tidone”.